Programmi per Gestire File Compressi

Una delle applicazioni che non può mancare nel tuo computer oggi è un buon gestore di file compressi, diventati prassi in Internet per risparmiare spazio e consentire il download in tempi inferiori e nell’archiviazione. WinZip e WinRars ono sicuramente le applicazioni più famose in questo ambito, ma non sono (realmente) gratuite. 7-zip è un programma gratuito e open-source tra i migliori a disposizione per facilità di utilizzo, formati di archiviazione supportati e prestazioni di compressione/decompressione.

I programmi di archiviazione dati, o gestori di file compressi, hanno lo scopo di comprimere i dati, ossia ridurre le dimensioni dei file e quindi lo spazio necessario per la loro memorizzazione ed il tempo necessario per il loro trasferimento, fattore importate soprattutto in rete.
Sono presenti molti formati di compressione che utilizzano algoritmi di compressione diversi, con lo scopo di ottenere maggiori rapporti di compressione e migliori prestazioni di compressione e decompressione. Ilrapporto di compressione esprime la percentuale di occupazione del file compresso rispetto all’originale: maggiore è il rapporto, maggiore è la riduzione delle dimensioni del file compresso. Le prestazioni considerano il tempo necessario alla compressione e decompressione dei file, ma anche le risorse in termini di utilizzo della CPU e della memoria RAM per completare l’operazione. Rapporto di compressione e prestazioni sono ovviamente inversamente proporzionali, ma la maggior parte dei formati di compressione permette di impostare il livello di compressione per  ottenere il risultato più adatto alle proprie esigenze.

Una funzionalità molto importante ed utilizzata nei programmi di archiviazione è la suddivisione dei file compressi in più file di dimensione massima prestabilita.

Nell’esempio un file compresso in formato RAR: ff-103.rar è il file principale, con estensione .rar, gli altri file hanno un’estensione con una numerazione progressiva (R00, R01, ecc.). Per estrarre questo tipo di archivi si parte dal file padre come se fosse un file unico e durante l’estrazione il programma di archiviazione decomprimerà l’intero archivio utilizzando i file secondari autonomamente.
In tal modo è possibile ad esempio copiare in più DVD file che eccedono la dimensione di un singolo DVD.
La pratica di dividere i file in più parti, solitamente di dimensioni attorno al centinaio di MB, si è molto diffusa in rete, in quanto in caso di errore di trasferimento è possibile ripetere il download dei soli file danneggiati e non dell’intera dimensione del contenuto da scaricare.

7-ZIP
Link: 7-Zip
Compressione e decompressione: 7z, ZIP, GZIP, BZIP2 and TAR
Solo decompressione: ARJ, CAB, CHM, CPIO, DEB, DMG, HFS, ISO, LZH, LZMA, MSI, NSIS, RAR, RPM, UDF, WIM, XAR and Z.
Compatibile con: Windows 7 / Vista / XP / 2008 / 2003 / 2000 / NT / ME / 98

Download ed installazione
Nella pagina di download di 7-zip scarichiamo la versione per il nostro sistema Windows.

Consigliamo la versione .exe per la versione Windows 32 bit e la versione .msi per i sistemi 64 bit, come indicato in figura.

Con l’installazione il programma non si associa automaticamente alle estensioni di file compressi, lasciando all’utente la libertà di farlo attraverso le opzioni del programma.
Avviamo 7-Zip File Manager, utilizzando la modalità di amministratore se utilizziamo Windows 7: tasto destro sull’icona del programma e “Esegui come amministratore“.

Dal menu di 7-Zip File Manager seguimo strumenti > opzioni e la prima tabella sarà quella chiamata Sistema, nella quale potremmo specificare a quali estensioni di file associare l’utilizzo di 7-Zip.

Se non abbiamo programmi specifici con i quali preferiamo gestire determinate estensioni di file, il consiglio è quello di premere il pulsante “Seleziona tutto” sotto la lista delle estensioni e premere OK. Nella lista è presente anche l’estensione .ISO per i file di immagine disco: è comodo avere 7-Zip associato per poter espandere automaticamente il contenuto di questi file e poterne gestire il contenuto, ma se preferite l’associazione con un programma di masterizzazione togliere la spunta da questa estensione.

Dalle finestre di esplora risorse, agendo su un file od una selezione di file con il tasto destro, è possibile accedere al menu di scelta rapida di 7-Zip dal quale sono accessibile le principali funzionalità offerte dal programma.
Il comando “Apri” avvia 7-Zip File Manager per la gestione del file:

Dalla quale barra degli strumenti e possibile aggiungere file all’archivio compresso (Aggiungi), decomprimere i file selezionati (Estrai), verificare l’archivio (Verifica), copiare, spostare, eliminare ed accedere alle proprietà dei file dall’archivio come da una normale directory.

Tornando al menu di scelta rapida,”Estrai i file…” decomprime il contenuto del file in una cartella selezionata in un passaggio successivo, “Estrai qui” effettua l’estrazione nella stesso percorso dell’archivio, mentre “Estrai innome della cartella” crea una cartella con lo stesso nome dell’archivio ed ne estrae il contenuto al suo interno.

Il comando “Aggiungi all’archivio…” permette di accedere alla creazione di un file di archivio.

Nella creazione di un archivio è possibile scegliere il nome ed il formato dell’archivio, il livello di compressione, oltre ad opzione avanzate di compressione.

Risulta essere possibile dividere il file di archivio in più file di dimensione massima prestabilita (scrivendo ad esempio 10MB) o scegliere dal menu a tendina tra le dimensioni dei formati standard di archiviazione quali CD e DVD.

Un’opzione permette di creare un file auto-estraente, un file che basterà eseguire per avviare l’estrazione del contenuto dell’archivio in una cartella predefinita.

Le impostazioni di crittografia permettono di aggiungere una password di protezione per l’apertura dell’archivio.

Se dobbiamo inviare un file compresso via mail e siamo incerti sul tipo di formati che il destinatario possa gestire, il consiglio è quello di optare per il formato ZIP, che rimane il più gestibile dai programmi e sistemi operativi.
Se il file di archivio è invece per uso personale possiamo scegliere il formato più adatto alle nostre esigenze: in questo caso 7Z è sicuramente una scelta valida.

7-Zip, gratuito e open-source, offre tutto ciò che cerchi da un programma di gestione file archivio: supporto ai formati di archiviazione più diffusi, prestazioni in linea (o superiori) ai concorrenti, facile utilizzo ed accesso alle funzionalità e un formato di compressione 7z che offre rapporto di compressione e prestazioni tra le migliori a disposizione.

Come Personalizzare il Menu Invia a di Windows

A tutti è capitato di usare almeno una volta il menu “invia a” presente alla pressione del pulsante destro su una icona nel desktop o in una finestra di esplora risorse; oggi impareremo a pesonalizzare il menu aggiungendo nuove opzioni di invio.

Quando visualizziamo la voce “invia a” ci troveremo di fronte a una schermata di questo genere:

Ma cosa fare se volessimo aggiungere una voce a questo menu?! Procediamo come segue
aprire una finestra di esplora risorse e digitare sulla barra degli indirizzi la seguente stringa

%APPDATA%\Microsoft\Windows\SendTo

Ci si presenterà la finestra che contiene le icone presenti nel menu di “Invia a”, a questo punto basterà aggiungere l’icona che a noi ci interessa all’interno di questa cartella per poi vederla comparire nel menu. (Come esempio aggiungeremo il Blocco note di windows per aprire direttamente i file direttamente con questo programma)

Copiamo e incolliamo il Blocco note all’interno della cartella SendTo

Ora nel nostro menu di “invia a” troveremo anche il Blocco note.

Conclusioni
Un metodo veloce e semplice per aprire o inviare i file ai programmi o cartelle più utilizzate.

Come Fare Backup dei Driver

Uno dei peggiori aspetti dovuti alla formattazione e installazione del sistema operativo è la ricerca dei driver per i componenti hardware presenti nel PC, molte volte capita che i cd presenti nelle scatole della scheda madre e scheda video vengano persi o svaniscano misteriosamente nella nostra casa, oggi grazie a Double Driver impareremo a eseguire una copia di Backup dei nostri driver risparmiando così tempo e nervi!

Iniziamo subito con lo scaricamento da internet del programma in questione cliccando sul seguente link Download Double Driver

una volta scaricato decomprimiamo il file zippato in una posizione a nostro piacimento, per avviare il programma ci portiamo all’interno della cartella decompressa ed eseguiamo (doppio click sul file)  il file “dd.exe”; ci si presentarà la finestra iniziale di Double Driver.

Come prima cosa eseguiamo uno scan del nostro PC per ricercare i driver installati grazie al comando “Scan” (prima voce del menu orizontale); il programma ci fornirà una lista dei driver

di default il programma seleziona i driver che non vengono forniti dal provider Microsoft ma dalla voce di menu Select si potranno selezionare tutti o solo quelli relativi ad un determinato provider

una volta selezionati i driver di nostro interesse possiamo eseguire la copia di Backup premendo il pulsante “Backup” dal menù orizzontale in alto, ci comparirà una finestra dove decideremo la destinazione del file di Backup, se eseguire il backup di tutti i driver o solo di quelli selezionati, l’output del Backup (consigliamo di lasciare “Structured Folder”), infine nella sezione Task lasciamo selezionato “Include Double Driver”.

Confermiamo le nostre scelte cliccando OK e aspettiamo che il programma esegua il Backup dei driver desiderati.

Premiamo su “Close” per chiudere la finestra che ci confermerà la riuscita del Backup

nella cartella di Output potremo notare i nostri driver divisi per cartelle, in questo modo ne sarà più facile la gestione e la comprensione.

Risulta essere possibile eseguire anche la stampa dei driver del PC, la stampa è utile se si lavora spesso con svariati PC; dal menu file selezioniamo Save, decidiamo il nome del file da salvare, la posizione e confermiamo con “Salva”. Il risultato sarà un file .txt con all’interno tutti i nostri driver.

Come Disinstallare Programmi dal Computer

Stanco di tutti quei programmi che risultano più difficili da disinstallare che da usare? Abbiamo la soluzione giusta per te; un programma semplice e veloce per: rimuovere software indesiderato, ottimizzare l’avvio del PC e ripulire il nostro Computer da file inutilizzati.

Come prima cosa procuriamoci Revo Uninstaller, programma che nella versione free supporta solo versioni 32 bit di windows xp, Vista e 7, una volta scaricato possiamo procedere con l’installazione che si esegue senza grossi problemi mantenendo le opzioni di default propostaci dal programma.

Accettiamo le condizioni di licenza e proseguiamo con il tasto “Avanti”

proseguiamo con l’installazione e all’ultima schermata del processo selezioniamo fine lasciando spuntata l’opzione “Esegui Revo Uninstaller”

già dall’avvio si può notare come la grafica e le funzionalità essenziali di Revo Uninstaller lo rendono adatto anche ai meno esperti, nella parte superiore è presente il menù principale

Analizziamo ora le varie voci di menù

Disinstallatore
Il Disinstallatore permette di rimuovere in maniera completa i programmi  indesiderati presenti nel nostro PC, la procedura è molto semplice, selezioniamo il programma da disinstallare (nel nostro caso disinstalleremo “HD Tune Pro”) e clicchiamo il pulsante disinstalla nella barra del Menù

nella schermata successiva confermiamo la nostra scelta con il pulsante “Sì”

successivamente scegliamo il metodo di rimozione a noi più consono

verrà visualizzato l’avanzamento della disinstallazione, una volta concluso il procedimento clicchiamo su “Avanti”

seguirà una nuova scansione clicchiamo su “Avanti”

Questa scansione troverà cartelle e file collegate al programma precedentemente disinstallato selezioniamo le cartelle e i file da rimuovere e procediamo cliccando su “Cancella” successivamente proseguiamo con “Avanti”

nella schermata succesiva clicchiamo termina; abbiamo così disinstallato il nostro programma.

Strumenti
La voce di menù strumenti ci visualizzerà un nuovo menù verticale con le voci: “Programmi ad avvio automatico”, “Strumenti di Windows”, “Cancella file inutili”; la funzionalità di ogni singola voce è ben spiegata sullo spazio inferiore della schermata del programma, una nota va fatta alla funzione “Cancella file inutili”, potremo scansionare il pc in cerca dei file inutilizati da un certo periodo di tempo e quindi procedere, se necessario, alla loro cancellazione.

Opzioni
In questa voce di menù possiamo settare le varie opzioni di Revo Uninstaller, le impostazioni possono essere cambiate a nostro piacimento (vi è la possibilità di modificare anche la lingua del programma).

Funzionalità, a mio avviso, molto interessante, permette infatti di selezionare con un vero e proprio mirino il programma da disinstallare, una volta premuta la voce di menù sul vostro desktop comparirà un mirino che posizionato sopra un programma vi darà la possibilità di disinstallarlo.

Conclusioni
Revo Uninstaller è un software completo e intuitivo per rimuovere in maniera approfondita i programmi del nostro PC; mettendo a disposizione una buona scelta di strumenti aggiuntivi, quali deframmentazione Hard Disk e pulizia di file obsoleti.

Convertire Pagine Online in PDF

In rete esistono moltissimi siti di informazione, che ogni giorno pubblicano nuove notizie, pronte per essere lette dai vari utenti.

Per visualizzare le notizie ovviamente dovremo essere connessi ad internet, e l’unica operazione che possiamo fare, oltre leggere gli articoli online, è stampare il tutto su carta, in modo da poterli leggere comodamente seduti sulla poltrona o al letto.

htmltopdf

Se non abbiamo una connessione a Internet a tempo illimitato, questo ci crea sicuramente qualche problema, infatti ogni pagina dovrà essere inviata al processo di stampa, quindi mentre viene stampata una pagina la connessione rimane comunque attiva, facendoci perdere minuti preziosi.

Per velocizzare le operazioni, ma soprattutto per evitare di rimanere connessi ad internet più del necessario, è molto meglio utilizzare uno di quei servizi che permettono, in modo semplice, di convertire pagine web in documenti PDF, in modo tale da salvare il documento nel PC, disconnettersi da internet, e quindi procedere senza problemi alla stampa offline.

Oggi vi proponiamo un plugin per Chrome che consente di fare proprio ciò, convertire pagine web in documenti PDF, pronti da scaricare sul PC.

Il plugin di cui parliamo è Html2PDF, e possiamo installarlo da questa pagina.

Html2PDF permette la conversione rapida di una pagina web in documenti PDF, infatti, una volta installato, abilita un nuovo pulsante nella toolbar.

Cliccando su tale pulsante, all’interno di una qualsiasi pagina web, avvieremo il processo di conversione, che in pochi istanti ci restituirà il nostro documento in formato PDF, pronto per una lettura offline o per la stampa.

Uno Spazio per Imparare con la Rete