Archivi categoria: Guide

Come Sostituire la Tastiera su Acer Aspire

Hai provato a pulire la tastiera del tuo nuovissimo Acer Aspire, ma non appena lo hai riacceso, hai notato che alcuni tasti non funzionano o addirittura alcuni è come se restassero pigiati. Non preoccuparti più di tanto: la tastiera è sicuramente fuori uso, e da sostituire, ma con una spesa modica potrai risolvere il problema, facendo tornare il tuo computer come nuovo.

Ovviamente se il computer è in garanzia, è necessario contattare l’azienda tramite il sito ufficiale o seguendo questa guida pubblica su Numeriassistenza.com.

Innanzitutto sarà necessario rimuovere l’alimentatore del tuo Acer Aspire, onde evitare scosse di corrente e contemporaneamente anche la batteria. Capovolgete il computer e ponetelo su di un panno per evitare di graffiarlo. Rimuovete a questo punto le tre viti poste sotto il vano batteria e, rimuovendo i gommini per appoggio, svitate anche le viti poste in corrispondenza.

Adesso potrete rimuovere la tastiera. Capovolgete nel normale verso di utilizzo il vostro computer e, adoperando un bastoncino di legno appuntito (consiglio quello per gli spiedini), effettuate una pressione sui tre fermi della tastiera posti in corrispondenza dei tasti F2, F8 e Pausa Interr: in pratica dovete spingerli delicatamente verso il basso, in modo da poter rimuovere la tastiera. Quando la rimuovete prestate parecchia attenzione, in quanto è collegata con un cavo alla scheda madre.

Rimuovete, sempre abbastanza delicatamente il fermo nero che la tiene salda alla scheda madre.Procuratevi a questo punto una tastiera QWERTY per Acer Aspire, acquistabile presso un qualsiasi negozio di informatica o su un qualsiasi sito internet che vende prodotti di informatica con una modica spesa di 25 euro. Adoperate solo questo tipo di tastiera, e non una adattabile, in quanto potrebbe comportare il danneggiamento del

Procederete adesso al rimontaggio della nuova tastiera, con poche e semplici mosse. Collegate il cavo alla scheda madre e fissatelo tramite il fermo nero. Sempre delicatamente, rimettete la tastiera nella sua posizione originale e saldatela al computer tramite quei fermi posti in corrispondenza di F2, F8 e Pausa Interr. Capovolgete il PC sul lato inferiore e avvitate le viti smontate precedentemente. Collegate batteria ed alimentatore ed il gioco è fatto.

Come Personalizzare il Menu Invia a di Windows

A tutti è capitato di usare almeno una volta il menu “invia a” presente alla pressione del pulsante destro su una icona nel desktop o in una finestra di esplora risorse; oggi impareremo a pesonalizzare il menu aggiungendo nuove opzioni di invio.

Quando visualizziamo la voce “invia a” ci troveremo di fronte a una schermata di questo genere:

Ma cosa fare se volessimo aggiungere una voce a questo menu?! Procediamo come segue
aprire una finestra di esplora risorse e digitare sulla barra degli indirizzi la seguente stringa

%APPDATA%\Microsoft\Windows\SendTo

Ci si presenterà la finestra che contiene le icone presenti nel menu di “Invia a”, a questo punto basterà aggiungere l’icona che a noi ci interessa all’interno di questa cartella per poi vederla comparire nel menu. (Come esempio aggiungeremo il Blocco note di windows per aprire direttamente i file direttamente con questo programma)

Copiamo e incolliamo il Blocco note all’interno della cartella SendTo

Ora nel nostro menu di “invia a” troveremo anche il Blocco note.

Conclusioni
Un metodo veloce e semplice per aprire o inviare i file ai programmi o cartelle più utilizzate.

Come Scegliere il Router

In questa guida proponiamo alcuni consigli utili su come scegliere un router.

La prima scelta fare è se comprare un router con modem integrato o senza.
Sul mercato sono infatti presenti anche dispositivi che funzionano solo da router e necessitano quindi di un modem esterno da collegare per accedere a Internet.
Questa caratteristica è molto importante, se si necessita di un dispositivo che funzioni da router e che permette anche il collegamento a Internet, è necessario comprare un modem router.

net5432

La seconda decisione è relativa alla tipologia di collegamento al dispositivo, tramite cavo o wireless.
In passato tutti i router richiedevano il collegamento tramite cavo da parte dei dispositivi che dovevano connettersi.
Oggi sul mercato sono invece presenti router WiFi, molto più comodi.
I router WiFi generano una rete wirless a cui possono connettersi tutti i dispositivi che supportano questa tecnologia.
I router WiFi sono sicuramente i più comuni oggi.

Nel caso si scelga un router WiFi, è importante valutare le caratteristiche della rete wireless generata.
In particolare è necessario considerare le classi WiFi supportate.
Le classi sono b, g, n e AC e si differenziano per la velocità massima di trasferimento dati.
In generale, è consigliabile un dispositivo che supporti almeno la classe n.

Bisogna poi valutare altri elementi, più difficili da giudicare leggendo le specifiche, come la portata.
La portata indica l’estensione della rete WiFi generata dal router.
Se si ha la necessità di coprire grandi distanze, serve un router WiFi che generi una rete particolarmente potente.

Per quanto riguarda le marche, il consiglio è quello di preferire i produttori conosciuti, come Netgear e Asus, che offrono solitamente prodotti di qualità
Per fare qualche esempio, Netgear DGN2200 può essere una soluzione per chi cerca un prodotto di livello medio.
Suppporta la classe wireless N, dispone di quattro porte di rete e di modem ADSL2+.

Per chi cerca un prodotto di fascia altra, una soluzione può esssere Netgear D6400-100PES.
Include il supporto alla tecnologia wireless AC con una velocità di trasmissione dei dati pari a 300Mbps sulla banda a 2.4GHz e 1300Mbps su quella a 5GHz, cinque porte di rete e due porte USB.

Per recensioni più dettagliate è possibile fare riferimento a questo sito sui modem router.
Il consiglio è comunque quello di leggere le opinioni degli altri utenti in rete prima di fare la scelta.